Lunedì 4 febbraio la presentazione della quarta ‘Giornata mondiale della lingua greca’.

La “Giornata mondiale della lingua greca” è un progetto nato a Napoli quattro anni fa da una proposta del Prof.Jannis Korinthios, allora presidente della Federazione delle Comunità e Confraternite Elleniche in Italia, e che ha riscosso immediatamente un successo tale che l’11 aprile del 2017 il Governo Greco, col voto unanime del Parlamento Ellenico, ha istituito la “Giornata mondiale della lingua greca” con decreto firmato dai Ministri dell’Interno, della Pubblica Istruzione e degli Esteri. Quest’anno la conferenza stampa con cui verrà presentata l’iniziativa, si terrà lunedì 4 febbraio alle ore 12 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN), probabilmente il luogo più appropriato dove promuovere la cultura ellenica, dato che da sempre il museo napoletano con le sue opere è, di fatto, il ‘custode’ più autorevole di Napoli della civiltà dell’antica Grecia, la cui cultura promuove e divulga non solo col suo patrimonio artistico, ma anche, come in questo caso, con iniziative ed eventi. Saranno presenti il direttore del museo, Paolo Giulierini, l’assessore alla cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, il coordinatore dell’evento, prof.Jannis Korinthios, e il presidente della Comunità Ellenica di Napoli e della Campania, Paul Kyprianou.

Dopo la presentazione, la programmazione della “Giornata mondiale della lingua greca” proseguirà presso la ‘Sala dei Baroni’ di Castel Nuovo, dove avranno luogo i numerosi eventi previsti per l’8 e il 9 febbraio. Venerdì 8 alle ore 9 ci sarà l’inaugurazione alla presenza, oltre che delle già citate personalità che saranno presenti alla presentazione al MANN, anche del presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, del vice ministro della Pubblica istruzione greco, Meropi Tzoufi e del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. La mattinata di venerdì entrerà poi nel vivo della manifestazione grazie agli interventi dei numerosi licei e università di Napoli, della Campania e della Grecia che tratteranno il tema ‘Le idee viaggiano’, mentre nel pomeriggio, alle ore 16, ci sarà un collegamento in diretta con una scuola di Bakù, in Azerbaigian. Al MANN invece, alle 15.30, il direttore del museo, Paolo Giulierini, incontrerà la delegazione ministeriale greca in visita ufficiale presso il prestigioso museo cittadino.

Sabato 9 la giornata di eventi si aprirà con un collegamento video con Lecce: un videoclip rievocherà con suoni e parole antiche l’eterna unione tra Salento e Grecia, seguiranno canti in griko (il greco che ancora si parla in alcune zone della Calabria e del Salento) del coro dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Calimera (Lecce). La mattinata proseguirà con la partecipazione dei licei non solo della città, della regione e della Grecia, ma anche di Padova, Cagliari, Oristano, Olbia, Quartu S.Elena e Lubumbashi (Congo), mentre alle 10.45 ci sarà anche un collegamento esterno in diretta con la Romania. La chiusura dei lavori è prevista per le ore 16 alla presenza degli organizzatori e dei docenti.

La ‘Giornata mondiale della lingua greca’ è organizzata dalla Comunità Ellenica di Napoli e Campania, e dal Comune di Napoli, ed è patrocinata dalla Camera dei Deputati, dai Ministeri della Pubblica Istruzione e della Cultura della Grecia, dal General Secretariat for Greeks Abroad (Ministery of Foreign Affairs), dall’Unione Comuni della Grecia (KEDE), dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) e dall’Ambasciata di Cipro.