Esce il 14 giugno  Il Covid19 ai tempi dell’Amore, il secondo libro di Ciro Formisano,  regista napoletano vincitore del Globo d’Oro 2018, di 12 Festival e candidato ai Nastri D’Argento nel 2018 con il filmL’esodotratto dall’omonimo libro.

Scritto durante la quarantena con scopo benefico verso le associazioni di difesa degli animali e alla Croce Rossa Italiana, il romanzo parla della storia dolce-amara vissuta nel periodo del coronavirus di Stefano e Camilla, una giovane coppia costretta ad isolarsi dal mondo, restare in casa e vivere un rapporto di crisi dal momento in cui uno dei due scopre di essere risultato positivo al test. Attraverso i loro racconti, si scoprono, così, innumerevoli storie con l’azzardo di un’ipotetica teoria sulla nascita del Covid-19. Una riflessione profonda e plausibile sugli errori del genere umano verso l’ambiente e il regno animale a cui spetterebbe di diritto un’esistenza meno atroce.

“Il mio scopo è che il romanzo sia fruibile al maggior numero di lettori possibile. Nella vicenda di Camilla e Stefano, che è anche mio primo racconto di una storia d’amore, si identificheranno tantissime persone poichè troveranno tanti elementi comuni vissuti durante l’isolamento. La mia intenzione era fare una fotografia molto nitida di questo momento storico che resterà nel tempo uno dei più emblematici del nostro tempo. il Libro è per scelta senza una casa editrice in modo da poterlo rendere scaricaricabile gratuitamente online dal sito www.lamoreaitempidelcovid19.it dove sarà anche possibile ordinare una copia stampata per chi preferisce la versione cartacea.  Inoltre, si potrà effettuare un’offerta libera sul sito stesso ad associazioni di difesa degli animali o alla croce rossa italiana”..

Nato a Torre del Greco nel 1976, Ciro Formisano si trasferisce a Bologna per frequentare il DAMS dopo essersi diplomato al liceo linguistico. Comincia a muovere i primi passi nel mondo del cinema frequentando corsi di regia e ripresa cinematografica e lavorando come videomaker per Telemontecarlo. Comincia a scrivere sceneggiature e realizza i primi cortometraggi per poi scrivere il primo libro “L’esodo” e, subito dopo, farne un film con protagonista Daniela Poggi.