Un testo noir dalle forti atmosfere, cupo, stratificato e sofisticato, dai ritmi serrati, che mette a dura prova valori e principi morali

Gli Orphans di Dennis Kelly, il quarantasettenne pluripremiato drammaturgo di Barnet, arrivano al Teatro Nuovo di Napoli, mercoledì 7 marzo 2018 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 11).

A dar vita in scena allo spettacolo, che si avvale della traduzione di Gianmaria Cervo e Francesco Salerno, saranno Monica Nappo, Paolo Mazzarelli e Lino Musella.

Scritto nel 2009, Orphans è una storia nera dai ritmi serrati che mette a dura prova valori e principi morali.

Orphans – scrive il regista in una nota – è eccezionale a più livelli. Potrebbe essere definito il dramma della simbiosi. La tragedia di tre personaggi che non possono fare a meno l’uno dell’altro al punto che, per salvare l’insalvabile, finiscono per distruggere ogni legame tra loro e quindi per autodistruggersi”.

Orphans fu scritto in tempi non ancora come gli attuali, quando il tema dei migranti e delle problematiche a loro legate non era quotidianamente in prima pagina, ma in Inghilterra la violenza nelle aree urbane era comunque una tematica presente.

La violenza e la natura della paura, in particolare la paura dell’altro che non conosciamo, quella paura che ci spinge a chiudere porte e finestre del nostro piccolo nucleo familiare, sono i temi centrali del testo di Kelly

La storia lambisce solamente il tema del razzismo, interrogandosi soprattutto sui valori che ogni essere umano possiede dentro di sé; ma i fatti quotidiani di questi nostri anni la ha resa quanto mai portatrice di nuove domande.

Orphans di Dennis Kelly

Napoli, Teatro Nuovo – da mercoledì 7 a domenica 11 marzo 2018

Inizio spettacoli ore 21.00 (giovedì e sabato), ore 18.30 (venerdì e domenica)

Info e prenotazioni al numero 0814976267 email botteghino@teatronuovonapoli.it