Chi determina la condizione attuale della vita sul pianeta Terra? È la domanda da cui muove i passi “I cunti della Bibbia” l’allestimento scenico di e con Salvatore Cantalupo insieme agli allievi del suo laboratorio teatrale Memini Mutamenti Teatro. Un viaggio a ritroso nella storia umana iniziata oltre dieci anni fa attraverso ricerche e innumerevoli AZIONI dell’artista e performer napoletano Salvatore Cantalupo, per arrivare a ciò che è scritto sui libri sacri, fino al Vecchio Testamento e alla Bibbia. Un lavoro di riscoperta delle prime forme di scrittura come l’accadico, le incisioni cuneiformi, i segni primordiali lasciati sulle tavolette sumere trovate durante gli scavi archeologici di inizio Novecento nei territori della Mezzaluna Fertile. Pagine morte, riportate alla vita da un sapiente lavoro di traduzione in lingua madre, il napoletano, accompagnate da danze e musiche, composte o arrangiate durante il laboratorio che si intrecciano disordinatamente in un labirinto fatto di rcconti incredibili e fantastici, ma anche molto crudeli e spietati. Si raccontano le storie che tutti conosciamo, come quella di Lot, o di Adamo ed Eva ma in una chiave completamente nuova, alla luce di nuove visioni. Meminiti Mutamenti Teatro. I cunti della Bibbia.
AvaNposto Numero Zero presenta Meminiti Mutamenti Teatro. I cunti della Bibbia  – Azione n.10 di e con Salvatore Cantalupo
Venerdì 21 aprile 2017, ore 21.00 Sabato 22 aprile 2017, ore 21.00 Via Sedile di Porto, 55 (Via Mezzocannone) –  Napoli
Azione n.10 di e con Salvatore Cantalupo. Con Danilo Bifulco, Gianluca Guarino, Alessia Guerriero, Patrizia Iorio, Ida Lauropoli, Amelia Longobardi, Ambra Marcozzi, Cristina Messere, Ramona Pisano, Anna Ragucci, Carolina Romano, Bruno Toro, Sara Volpe. Chitarra Rosario Di Lullo, batteria Marino Robinson, sassofono Gianluca Guarino, voce Sara Volpe. Coreografie di Ambra Marcozzi. Assistente attori, Amelia Longobardi