Una poesia come macchina da pensiero, una poesia tesa alla costruzione di un’immagine del mondo, una poesia conscia della propria artificialità in contrasto con qualsivoglia naturalità inesistente e impraticabile, una poesia fondata su una tradizione vissuta dialetticamente, in cui la relazione tra l’ora e l’allora ci racconti le identità delle comunità viventi … (tratto da Ivan Schiavone, manifesto-programma minimo per Croma K).

sabato 4 febbraio, alle ore 18,30, presso la libreria Ubik, in via Benedetto Croce 28, Oèdipus edizioni presenta Croma K, collana di poesia diretta da Ivan Schiavone; intervento critico di Gabriele Frasca, letture poetiche di Lorenzo Durante, Vincenzo Frungillo, Federico Scaramuccia, Ada Sirente, Laura Liberale.