Asusual Lab, un collettivo di giovani esperti del web, lancia www.Covidzone.info, la web app perfetta per tenere traccia dei DPCM e delle restrizioni adottate in Italia.

La fine dell’anno 2020 è prossima ma la situazione instabile legata al Covid-19 non sembra migliorare, cambiano di giorno in giorno le regole e le indicazioni su come muoversi per evitare per quanto possibile la diffusione del virus. Proprio per fornire uno strumento utile in questo momento critico Asusual Lab ha ideato e creato in pochissimi giorni la web app Covidzone.info.

Per chi non riesce più a tenere il filo tra restrizioni, divieti, coprifuoco e ha voglia di avere tutto a portata di mano in maniera semplice, intuitiva e rapida attraverso questa web app può monitorare la situazione con pochi semplici click da pc o smartphone.

Covidzone.info permette, in maniera sempre aggiornata e immediata, di ottenere tutte le informazioni relative agli ultimi DPCM e le restrizioni adottate. Grazie alla grafica intuitiva e alla facilità di accesso ai contenuti la web app fornirà un supporto per orientarsi negli ultimi giorni del 2020. Basta collegarsi e la mappa dell’Italia presenta le diverse regioni con il relativo colore, cliccando sulla regione poi in un attimo si hanno a portata di mano tutte le regole di riferimento senza lunghe e faticose ricerche online.

Il progetto nasce senza fini di lucro, è gratuito e accessibile a tutti. L’idea è di un gruppo di sviluppatori e professionisti del digitale che con l’inevitabile tempo concesso in questo periodo di quarantena ha pensato di mettere a frutto le proprie competenze per creare qualcosa di utile alla collettività.

Ideatori e sviluppatori del progetto:

Francesca Giannino, 34 anni, laureata in economia alla Federico II di Napoli ma appassionata di programmazione si specializza in questo ambito e attualmente lavora come software engineer per una multinazionale. Perchè non si dica che la programmazione è appannaggio maschile! 🙂

Adriano De Marino, 29 anni, laureato presso la Parthenope in Scienze Biologiche, master in bioinformatica, dopo due anni come Junior Data Scientist al San Raffaele di Milano, attualmente è impegnato in un dottorato di ricerca per l’Università Bicocca.

Giammarco Vergara, 34 anni, Reda Aissaoui, 27 anni, entrambi ingegneri del software.