Ieri a Napoli in piazza Dante è stato il giorno della manifestazione dei cosiddetti “negazionisti”. Un gruppo di persone: in molti sono scesi in strada senza indossare la mascherina oppure tenendola mascherina abbassata.

Sulle ringhiere che delimitano lo spazio intorno alla statua di Dante, i manifestanti hanno affisso cartelli recanti slogan contro chi sostiene la ‘tesi’ del Covid: “Dottori e giornalisti abbiate dignita’ dite la verita’”, “Non e’ pandemia, e’ genocidio”, “Morti conteggiati due volte meritate le rivolte”, “Autopsie vietate persone ammazzate”, “Vostra la sanita’ devastata, nostra la liberta’ umiliata”, sono alcune delle scritte.

Qualcuno ha portato addirittura una mascherina di Carnevale per canzonare chi, invece, indossa quella chirurgica o di stoffa. Tra i cartelli dei manifestanti anche uno con la scritta “No 5G”.