Sergio Pascale, 70 anni, si era contagiato il 25 novembre scorso, quando nella casa di cura di Avellino era stato scoperto un focolaio di coronavirus. Il medico, primario di Anestesia e Rianimazione della clinica Malzoni di Avellino, era ricoverato all’ospedale Ruggi di Salerno.

Le sue condizioni sono peggiorate improvvisamente nella serata di ieri. Sta meglio ed è fuori pericolo, invece, lo storico presidente della stessa clinica Carmine Malzoni, che ha contratto il Covid nello stesso focolaio ed è ricoverato al policlinico Gemelli di Roma. La struttura sanitaria dopo circa una settimana di interruzione per consentire la sanificazione di tutti i reparti, ha ripreso a pieno regime tutte le attività.