Torna a far paura il Covid tra le corsie del Cardarelli di Napoli, dove si registra un aumento dei casi di contagio tra il personale sanitario. Al momento sarebbero positivi 21 tra sanitari, medici, infermieri e operatori sociosanitari, da mesi in prima linea ad affrontare l’emergenza pandemica.

Nel dettaglio 11 dei contagiati, di cui uno ricoverato nel reparto di terapia subintensiva, sono operativi all’autoparco e svolgono in prevalenza funzioni di autisti, quindi trasporto in ambulanza dei pazienti. Altri 5 casi positivi sono stati riscontrati tra i sanitari del reparto di Medicina d’urgenza: due medici, due infermieri e un operatore socio sanitario.

Infine un operatore sociosanitario e un infermiere, poi ricoverato, del reparto di Neurochirurgia risultano positivi al virus; così come nel reparto di Ortopedia, dove ad essere positivi sono due infermieri e un medico di reparto. Preoccupato per la situazione il direttore generale del Cardarelli, Giuseppe Longo, che ha indirizzato una lettera all’Unità di Crisi regionale per manifestare la sua apprensione ma soprattutto il rischio di nuovi pesanti pressioni sul nosocomio.