Il dibattito sul fatto se i sindaci debbano chiudere o non chiudere alcune strade è surreale“: è questo lo sfogo di Luigi de Magistris, intervenuto a Mattino Cinque su Canale 5. “Le Regioni e il Paese possono essere chiusi solo dal Governo, le Regioni possono chiudere la regione e le città, i sindaci possono chiudere esclusivamente una piazza o una strada e io non vado a creare l’effetto imbuto come è accaduto a Salerno dove è stato chiuso il lungomare e tutti si sono riversati sul Corso. Qualcuno pensa che – ha aggiunto – i sindaci debbano essere il parafulmine di chi non ha il coraggio di prendere decisioni difficili“. Intanto si attendono nuove disposizioni sulle sorti della Campania, che dovrebbe passare a zona arancione se non addirittura rossa. In particolare destano preoccupazione le province di Napoli e Caserta, sono si registra il maggior numero di contagi.

Ieri nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha detto de Magistris “le forze di polizia ci hanno indicato una quarantina di strade, io ne ho aggiunte altre 40, cioè arriviamo a 80. Immaginiamo la gente, che comunque in zona gialla ha il diritto di uscire con la mascherina, che fa il gioco dell’oca o il nascondino. Davvero dopo otto mesi mi sarei aspettato ben altra organizzazione sanitaria sul piano regionale e ben altre misure sul piano sociale ed economico“.