È il momento della collaborazione, insieme possiamo dare un contributo maggiore nella lotta alla pandemia“: così la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino, preoccupata per l’aumento esponenziale di casi di coronavirus in Campania. “Di fronte all’ultima impennata della curva dei contagi in Campania, il governatore De Luca ha il dovere di ascoltare tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio regionale – ha aggiunto l’esponente pentastellata -. È il momento della collaborazione, nell’interesse dei cittadini, ma anche dello stesso governatore che può fare tesoro, in un momento così drammatico, di contributi che provengono da più parti’’.

L’ultimo bollettino diramato ieri alle 17 riferiva di 757 nuovi positivi nella nostra regione. Casi che aumentano di giorno in giorno, con le terapie intensive degli ospedali che, seppure non in condizioni di emergenza, stanno vedendo aumentare i ricoveri. ‘’Siamo al cospetto di dati che si fanno di giorno in giorno sempre più allarmanti, rispetto ai quali bisogna intervenire con ogni misura possibile, evitando nel contempo una nuova chiusura totale di tutte le attività o si rischierebbe di mandare in default l’economia regionale. Oltre 750 contagi nelle ultime 24 ore sono una cifra mai registrata prima d’ora nella nostra regione. De Luca non può continuare a gestire tutto da solo. Al governatore chiediamo l’attivazione, ad horas, di una cabina di regia che veda coinvolte tutte le forze politiche che intendano dare un contributo con proposte e idee tese al contenimento della fase più drammatica di questa emergenza sanitaria.  insieme possiamo dare un contributo maggiore nella lotta alla pandemia“.

Sebbene siano in molti a sostenere che l’emergenza sia ormai un lontano ricordo, di fatto quotidianamente giungono soprattutto notizie di scuole chiuse in tutta la regione, per nuovi positivi tra personale docente e studenti; ieri è stata chiusa una scuola a Benevento, dopo che 3 docenti su 13 in organico sono risultati positivi al tampone e l’istituto rimarrà chiuso fino al prossimo 17 ottobre, come stabilito dal sindaco Clemente Mastella. “Per mesi e mesi abbiamo inoltrato proposte al governatore, senza essere ascoltati. Da tempo chiediamo di assumere più personale e il potenziamento della rete territoriale ospedaliera. E’ ora che De Luca cominci a prendere in considerazione ogni contributo che possa rivelarsi utile per il contrasto a questa drammatica emergenza” ha concluso la consigliera regionale grillina.