Il Governatore Vincenzo De Luca, ha ispezionato quest’oggi il cantiere del Covid Center – struttura adiacente all’Ospedale del Mare che fungerà da terapia intensiva con 72 posti letto. Ieri sera, come noto, sono arrivati sul posto i 47 automezzi utili alla costruzione delle strutture modulari.

Ad accompagnare il Presidente della Campania – che nel frattempo chiede di “andare avanti e restare concentrati” – Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli Centro 1, presente nall’arco di tutta la notte per gestire le operazioni – “entro il 12 aprile saranno pronti i primi 48 posti di terapia intensiva di questo ospedale da campo. Entro il 19, avremo tutti i 72 posti previsti dal progetto”. All’osservazione che forse i tempi possano risultare troppo lunghi ai fini del contenimento del contagio, risponde – “Chi pensa al futuro forse sta abbassando la guardia nella guerra al Covid-19. Il momento difficile non è ancora passato. Voglio, però aggiungere, che questo non è un semplice ospedale da campo, ma una struttura tecnologica con una vita di almeno 15-20 anni. Al termine dell’emergenza sarà a disposizione del sistema sanitario regionale”.