E’ prevista per mercoledì 1 luglio in piazza del Plebiscito, la celebrazione eucaristica con la quale il Cardinale Crescenzio Sepe ringrazierà Dio e quanti, per suo volere, si sono adoperati durante la pandemia da covid-19. Alle celebrazioni prenderanno parte medici, dirigenti e tutto il personale sanitario, ma anche volontari, autorità civili e militari, sacerdoti, diaconi, movimenti ecclesiali e popolo di Dio.

Stiamo per lasciare, sia pure lentamente e ancora con sofferenza – ha scritto Crescenzio Sepe nella lettera di annuncio della cerimonia liturgica – un tempo triste e drammatico senza precedenti nella storia dell’umanità per la terribile pandemia causata dal violento virus, che ha causato nel mondo milioni di contagiati e centinaia di migliaia di morti. Abbiamo avuto tanta paura e abbiamo pianto per i lutti, per l’isolamento interpersonale, per la perdita del lavoro. Ci siamo riscoperti fragili, indifesi e più poveri. Ma siamo alla ripresa, che si presenta certamente faticosa e stentata, ma c’è tanta voglia di fare e di ricominciare, con sentimenti di gratitudine nei confronti dei quanti, direttamente o indirettamente, si sono spesi nell’aiuto alle persone: medici, dirigenti e personale sanitario; volontari; responsabili delle istituzioni; generosi benefattori che hanno fatto arrivare alle famiglie povere o impoverite generi di prima necessità’’.

Le celebrazioni avverranno nel rispetto delle vigenti norme restrittive di sicurezza per tutti; per questo potrà prendervi parte un numero limitato di persone. Per rendere fruibile l’evento a tutti i cittadini, le emittenti Canale 21 e Tv2000 trasmetteranno la diretta televisiva dalle 19 e fino alle 19.55. ‘’Il grazie grande e forte coinvolge tutta la comunità cittadina e regionale. per questo, come Chiesa di Napoli, si è deciso di celebrare una santa messa di ringraziamento, in maniera semplice ma sentita e intensa”, ha aggiunto il Cardinale Sepe.

A proposito dell'autore

Barbara Caputo

Post correlati