Cosa succede a chi è confuso, a chi si perde e non ricorda più come tornare a casa o è confuso da i rumori delle macchine mentre attraversa la strada?  I Vigili Urbani di Villaricca, nella provincia di Napoli, sapranno immediatamente riconoscere questi segnali e capire che probabilmente questi sono i sintomi  iniziali di demenza, ma quel che più conta sapranno cosa fare: come avvicinarsi nella maniera giusta, sapendo esattamente cosa dire, che tono di voce usare e facendo attenzione al  “body language”.

La Polizia Municipale di Villaricca infatti ha seguito un corso di formazione unico, che ha avuto luogo nell’istituzione intitolata a Mariano Bottari, divenuta sede di Casa Alzheimer, in un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

Il “training day” è servito a far conoscere cos’è la demenza, e soprattutto come comportarsi per strada con le persone che ne sono affette. Grazie alle informazioni della dottoressa Patrizia Bruno e degli psicologi Caterina Francone e Guglielmo De Rosa ora i vigili conoscono le implicazioni psicologiche, ed attraverso sketch recitati di probabili episodi che possono avvenire in strada, ora sono in grado di riconoscerli nella realtà. Le rappresentazioni sono state interpretate da Ciro Iacone, nipote di Mariano Bottari. Un ulteriore lieto fine per un altro edificio confiscato alla camorra e messo a buon uso.