Un dirigente della Città Metropolitana di Napoli e due imprenditrici che operano nel settore trasporti sull’isola di Capri, sono finiti nei guai per i reati ipotizzati di corruzione per atti contrari ai doveri di ufficio e falso ideologico commesso da un pubblico ufficiale.

L’operazione è stata condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, che eseguito anche numerose perquisizioni. Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e interdizione dal pubblico ufficio per Giuseppe De Angelis, napoletano di 60 anni. Per Roberta Ramona Mazzarella, 45 anni di Napoli, è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e il divieto temporaneo di esercitare attività d’impresa. Nei confronti della 75enne Anna La Rana, nativa di Torre Annunziata, è stato disposto il divieto di dimora nel Comune di Capri.