Mazzette pagate per agevolare i proprietari di abitazioni abusive a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli: la Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha arrestato tre persone a Castellammare di Stabia con l’accusa di induzione indebita a dare o promettere utilità.

Si tratta di un 63enne dipendente dell’ufficio tecnico di Castellammare di Stabia e di due coniugi, di 71 e 63 anni, che facevano da intermediari. Tutti sono stati messi ai domiciliari con l’accusa di induzione indebita a dare o promettere utilità. Nei loro confronti è stato anche emesso un decreto di sequestro per complessivi 14mila euro.

Due i casi accertati, entrambi risalenti al 2019: il primo riguarda una villa con vista sul Golfo di Castellammare, realizzata abusivamente vicino al noto Castello, per la quale sono stati pagati 10mila euro; il secondo, per il quale sono stati pagati 4mila euro, riguarda un capannone.

A proposito dell'autore

Post correlati