Confortano le notizie sul fronte Coronavirus nella nostra regione. Ieri, secondo l’ultimo bollettino diramato dall’Unità di Crisi regionale i nuovi positivi sono stati 45 su 1-903 tamponi effettuati.

Al momento i contagiati sono 4-074.  Nel dettaglio i dati dei tamponi effettuati negli ospedali campani:

– Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 907 tamponi di cui 16 risultati positivi;

– Ospedale Ruggi di Salerno:  sono stati esaminati 321 tamponi di cui 13 positivi;
– Ospedale Sant’Anna di Caserta: sono stati esaminati 43 tamponi, nessuno dei quali positivo;

– Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise: sono stati esaminati 91 tamponi di cui 3 positivi;

– Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 55 tamponi di cui nessuno positivo;

– Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 117 tamponi di cui 2 positivi;

– Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 23 tamponi di cui nessuno positivo;

– Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati  211 tamponi di cui 11 positivi;

– Ospedale di Nola: sono stati esaminati 62 tamponi, di cui nessuno positivo;

– Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 73 tamponi, nessuno positivo;


Da ieri Saviano è zona rossa e sono stati inviati 33 militari dell’esercito, per blindare il Comune in provincia di Napoli. La decisione è stata presa dopo gli assembramenti durante il corteo funebre del sindaco Carmine Sommese svoltosi venerdì. I militari si alternano a carabinieri e polizia di stato nei check point alle strade di accesso al paese, dal quale è possibile l’ingresso o l’uscita solo per esigenze lavorative o di salute. Altre strade di accesso sono state chiuse con i jersey. I militari impiegati svolgono da oggi turni h24, con i check point che durano anche tutta la notte e rimarranno a Saviano fino a cessate esigenze. Al fine di non interrompere il presidio, i cambi turno si svolgeranno sul posto.

A proposito dell'autore

Post correlati