E’ iniziato stamattina da parte dell’Asl di Napoli uno screening per il covid nel campo rom di Secondigliano. Nei giorni scorsi è scattato l’allarme per la diffusione del virus nell’area, situata nei pressi della Circonvallazione esterna della città, dopo che i 65 tamponi effettuati dal 25 al 30 novembre avevano dato 29 positivi ai tamponi nel campo rom di Secondigliano per un valore del 44,61%.


L’Asl ha deciso quindi un controllo a tappeto e stamattina ha allestito un punto di screening con un bus dell’Usca e una tenda per effettuare i test. Oggi verranno sottoposti ai test tutti i circa 330 soggetti residenti nel campo rom per verificare con esattezza il contagio e contenere la diffusione del virus.