Non accenna ad arretrare il temutissimo Coronavirus che, in Campania, ha fatto registrare ieri un’altra vittima, la terza. Si tratta di una donna di 80 anni, che avrebbe contratto il virus dal figlio rientrato da Milano.

Nelle scorse ore si è saputo del contagio del professor Ivan Gentile, direttore ordinario di malattie infettive dell’università Federico II di Napoli, e una sua collaboratrice. Dopo che il tampone ha riscontrato la positività sul medico, sono scattate immediatamente le procedure di sanificazione dell’istituto di malattie infettive all’interno del Policlinico. Contestualmente si sta ricostruendo la catena dei contatti avuti dal docente. Ieri è risultata positiva anche il primario del pronto soccorso del Cardarelli di Napoli, per questo il reparto è stato chiuso per procedere con la sanificazione e riaperto stamani.

Secondo gli ultimi dati della Protezione Civile, sono 115 i casi di pazienti campani risultati positivi al Covid-19, ma nelle prossime ore il numero potrebbe aumentare in attesa dei nuovi dati. Di questi 115 casi conclamanti, 37 sono i pazienti ricoverati in ospedale, 5 di questi in Terapia Intensiva.