Un dipendente di Anm è morto dopo una settimana di ricovero al Covid hospital di Boscotrecase. Lo si apprende dall’Azienda Napoletana Mobilità. Le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso. L’uomo, 62 anni, era un ispettore di esercizio e aveva regolarmente prestato servizio fino al 5 marzo scorso. Lo stesso giorno era partito per Torino, dove si era recato per incontrare sua figlia e aveva fatto ritorno il 10 marzo a Napoli. Durante il viaggio aveva avvisato i superiori di avere dei decimi di febbre, si era messo in malattia e non è più tornato al lavoro.

Siamo vicini alla famiglia di Ettore Spigno. L’Amministrazione comunale e l’azienda di trasporto pubblico esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa di Ettore e non mancheranno di sostenere la sua famiglia“. Lo afferma il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Nel salernitano, invece, il Coronavirus ha ucciso Luigi Morello, 53 anni, comandante dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina. Originario di Teggiano, alcuni giorni fa era risultato positivo al Covid-19.

A proposito dell'autore

Barbara Caputo

Post correlati