Il Covid-19 fino ad oggi ha colpito complessivamente 1.013 cittadini campani, ma ci sono segni evidenti di rallentamento del virus. Lo comunica l’Unità di Crisi della Regione Campania. Gli ultimi dati riferiscono i dati del pomeriggio di ieri: 690 tamponi di cui 57 positivi.

Nel dettaglio:

– presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno  sono stati esaminati 256 tamponi di cui 23 risultati positivi;

– presso il centro di riferimento dell’ospedale Ruggi sono stati analizzati 71 tamponi di cui 9 risultati positivi;

– presso il laboratorio della federico II sono stati analizzati 14 tamponi di cui nessuno risultato positivo;

– presso il centro di riferimento dell’ospedale San’Anna sono stati esaminati 93 tamponi di cui 8 risultati positivi;

– presso il centro di riferimento dell’ospedale Moscati sono stati verificati 256 tamponi di cui 17 risultati positivi.

Intanto il Governo nelle scorse ore ha fermato le partenze dal nord e diretti nelle regioni del sud Italia, come aveva espressamente richiesto il presidente della regione Vincenzo De Luca. ‘’Esprimo il mio vivo apprezzamento per la tempestività e l’importanza della decisione assunta dal Governo, ed esplicitata dal decreto congiunto del Ministero della Salute e del Ministero dell’Interno, per il blocco di tutte le partenze da Nord a Sud. Questo ci aiuterà a combattere meglio la diffusione del contagio – ha dichiarato il governatore -. Ricordo tuttavia che rimane aperto un problema che a mio parere va affrontato con altrettanta tempestività e determinazione: il controllo del territorio, per il quale le forze in campo sono insufficienti. Da questo punto di vista ritengo assolutamente necessario impegnarsi in un grande sforzo’’. collettivo, rivolto all’obiettivo essenziale e prioritario di contenere il contagio. Occorre un piano di mobilitazione mirato delle forze di polizia ma anche di tutte le Forze Armate, coerente con l’obiettivo, al netto delle attività di prevenzione antiterrorismo’’.