Anche le strutture private potranno effettuare i tamponi: la decisione è stata presa ieri, al termine di una riunione che si è svolta in Regione e convocata dal Presidente Vincenzo De Luca, alla quale hanno partecipato i componenti dell’Unità di Crisi e i direttori generali delle Asl e delle Aziende ospedaliere di Napoli e provincia. Tali strutture avranno poi l’obbligo di comunicare gli esiti, positivi e negativi, alla piattaforma sanitaria regionale.

E’ stata ribadita ai direttori generali l’indicazione di comunicare l’esito dei tamponi in 24/48 ore massimo, con particolare attenzione ai casi sospetti nelle scuole. Le strutture competenti sono state richiamate a trasmettere i numeri telefonici per consentire l’invio del risultato del tampone via sms, come già avviene per alcuni laboratori. – spiega in una nota l’unità di crisi – Nella giornata di domani sarà aggiudicata la gara di Soresa per scegliere ulteriori laboratori in grado di aumentate il numero di tamponi”.

La decisione mira a garantire tra Napoli e provincia una verifica complessiva sull’andamento del contagio.