Mentre è stata prorogata la quarantena per i comuni di Paolisi (Bn), Lauro (Av) e Ariano Irpino (Av) per quelli del Vallo di Diano l’allarme al momento sembra rientrato. Non saranno più quindi classificati “zona rossa” i Comuni di Sala Consilina, Polla, Caggiano, Atena Lucana, Auletta, tutti in provincia di Salerno.

La mancata proroga dell’ordinanza regionale, però, non significa che dovrà calare l’attenzione. «Oggi è l’ultimo giorno di zona rossa – si legge in una nota pubblicata sui social l’Amministrazione comunale di Sala Consilina. Cosa significa? Semplicemente che, nel mentre fino ad oggi era assolutamente vietato entrare ed uscire dal nostro Comune ora è possibile solo per comprovate esigenze lavorative, urgenza e motivi di salute». Il comune è quello che ha pagato il prezzo più alto in termini di contagi. Nella nota si invitano i residenti a non uscire dal territorio comunale se non «per ragioni che non siano quelle dette e si continua a dover rimanere in casa così come fino ad oggi e questo almeno fino al 3 maggio. Puoi uscire da casa solo per andare a lavoro, per urgenza o per motivi di salute e/o necessità. Continuiamo a farlo ché a ritornar rossi basta poco!».