Il prefetto di Napoli, Marco Valentini, ha annullato l’ordinanza firmata da sei comuni di Ischia che prevedeva, a causa dell’emergenza Coronavirus il divieto di sbarco sull’isola per i residenti in Lombardia e in Veneto, per i cittadini cinesi provenienti dall’aree dell’epidemia e per chi vi abbia soggiornato negli ultimi 14 giorni. Aspra critica al provvedimento è arrivata dal capo della protezione civile, Angelo Borrelli, capo della Protezione civile e commissario straordinario nazionale per l’emergenza Coronavirus.

Il prefetto ha sottolineato “i profili di illegittimita’ rilevati nell’ordinanza, ingiustificatamente restrittiva nei confronti di una vasta fascia della popolazione nazionale e non in linea con le misure sinora adottate dal Governo“. Il provvedimento intendeva fermare solo eventuali passeggeri provenienti dalle zone poste in quarantena. Ma intanto ieri su un aliscafo diretto a Casamicciola si sono verificati momenti di tensione quando alcuni passeggeri isolani volevano impedire l’imbarco di una comitiva di turisti provenienti dalla Lombardia. La situazione si è normalizzata solo con l’intervento di una volante della Polizia di Stato. Dopo l’annullamento dell’ordinanza è stato invece permesso lo sbarco di centinaia di turisti lombardi arrivati oggi per trascorrere due settimane di vacanza in alberghi di Ischia Porto e Forio.