Fino al 30 ottobre 300 militari del Raggruppamento Campania presidieranno la zona rossa di Arzano, per garantire il rispetto delle misure contenute nell’ordinanza della regione Campania, che ha decretato il lockdown nel comune della provincia di Napoli. L’Esercito è stato chiamato a presidiare in concorso con le Forze di Polizia la quasi totalità dei 22 varchi di accesso alla città di Arzano, dichiarata “zona rossa”.

Il lockdown è stato disposto a seguito dell’alto numero di contagi da Covid, e prevede il divieto di accesso e di uscita dalla città, la sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. Sospese inoltre le attività commerciali e produttive, comprese quelle di ristorazione (salvo che in modalità di consegna a domicilio), fatta eccezione per i soli servizi alla persona ed attività connesse all’approvvigionamento dei beni e servizi di prima necessità. E’ consentito il transito in ingresso e in uscita da parte degli operatori socio sanitari addetti ai controlli e ai servizi assistenziali.