L’Osapp fa sapere che verrà istallato a breve nel carcere napoletano di Poggioreale un termoscanner, utile per rilevare la temperatura di coloro che si recano nella casa circondariale, e arginare così la probabilità di contagi da Coronavirus. “Confidiamo anche nel buon senso dei familiari dei ristretti, nonché in tutti coloro che potrebbero essere vettori del virus“, ha spiegato il vice segretario regionale dell’Osapp Luigi Castaldo.

Nell’ambito delle misure emanate per contrastare la diffusione del coronavirus inoltre, sono stati già predisposti i dispenser di gel disinfettante, in tutti i posti di servizio per personale e detenuti, c’è stata una prima distribuzione dei dispositivi protezione individuale (un’altra è prevista a breve). Infine è stato soppresso il servizio bar ed è tenuto sotto controllo il rispetto delle distanze minime individuali. Luigi Castaldo si auspica “maggiore celerità negli investimenti per la tutela della sicurezza e della salute e maggiore gratitudine per il delicato e rischioso compito etico-sociale della Polizia Penitenziaria“.