I carabinieri hanno scoperto a Scisciano, nel Nolano, un laboratorio abusivo all’interno del quale venivano prodotti disinfettanti. Il mercato illegale approfitta così dell’emergenza Coronavirus, puntando a immettere sul mercato prodotti maggiormente richiesti, in questo delicato momento. All’interno dell’opificio, di 400 metri quadrati, i carabinieri hanno trovato centinaia di flaconi già disposti sui banconi, sigillati ed etichettati, pronti per essere distribuiti sul mercato. Il prezzo di ogni flacone era di 8 euro.

Pronti per la vendita già 5mila prodotti, stoccati all’interno di grosse cisterne. Il blitz dei carabinieri della stazione di San Vitaliano e dei Forestali della Stazione di Marigliano, provincia di Napoli, hanno chiuso l’impianto e sequestrato tutto il materiale prodotto e stoccato.

I militari erano intenti a controllare una persona sottoposta agli arresti domiciliari, quando hanno notato il movimento sospetto di due uomini che, alla loro vista, si sono rifugiati in un capannone e li hanno seguiti. I due li hanno portati direttamente all’interno del laboratorio clandestino.
Gli inquirenti stanno indagando per verificare dove sono stati già commercializzati questi prodotti e per valutarne la pericolosità.