Grande Fabio Fognini che questa mattina ha messo ko in tre set Andy Murray (6-3 6-3 6-4 lo score finale), risultato che consente all’Italia di portarsi sul 2-2 nella sfida di Coppa Davis di Napoli con la Gran Bretagna che vale l’accesso alle semifinali. Ora il pronostico è tutto dalla parte degli azzurri che tentano di ripetere l’impresa di Telford quando nel 1984 recuperarono sui britannici da 1-2 a 3-2. Tra poco singolare decisivo tra Andreas Seppi e James Ward.

Murray sulla terra ha ottenuto, negli ultimi 12 mesi, appena 190 punti Atp (180 per i quarti a Madrid e 10 per la sconfitta all’esordio a Roma), mentre Fognini 1805 e nella ipotetica classifica di specialità sarebbe il quarto del mondo dopo Nadal, Ferrer e Djokovic. Un Fognini così potrà essere protagonista assoluto anche a Montecarlo, al Foro Italico e al Roland Garros. Ora tutto è nella mani di Andreas Seppi, impegnato tra poco contro James Ward.