“Se riparte il Sud, riparte l’Italia intera. Con questo spirito, muoviamo e ci disponiamo a realizzare l’agenda di Governo sul tema della coesione nazionale“. Ha parlato così oggi il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo a un convegno a Vallo della Lucania, nel Salernitano. Tema dell’incontro dieci proposte per lo sviluppo e la crescita del Sud contenute nel “Manifesto del Mezzogiorno” che cento sindaci della provincia di Salerno hanno sottoposto al Premier.

“Se le migrazioni dal Sud dovessero proseguire con questi ritmi, saranno oltre 5 milioni, dice lo Svimez, le persone che lasceranno il Mezzogiorno e il Pil potrà subire una contrazione fino al 40%”, ha poi detto il Premier che ha preso la parola dopo che il moderatore dell’incontro, Antonio Manzo, ha sottolineato come sia “il secondo presidente del Consiglio pugliese che viene in Cilento. Il primo fu Aldo Moro”, parole seguite dall’applauso dei presenti al Teatro Auditorium Leo De Berardinis.