per i Pezzulli di Luciana Pennino: Se non ti chiedono niente, taci

Tempo fa curai, per un periodo assai ristretto al di là della mia volontà, una rubrica di Posta del cuore. Oltre alle considerazioni che scatteranno nella vostra mente sulle mie verosimili capacità non tanto di dare consigli quanto in campo amoroso, visto che sono sola da anni e che ho avuto vari rapporti che possono essere perfettamente inseriti nella categoria “relazioni fallimentari”, riuscii, anche in quell’occasione, a farmi ispirare dall’ironia e dalla leggerezza, quindi le mie risposte risultarono ben accolte.

Ricordo, in particolare, una lettrice che si firmò #vorreiesserelaltrame. Si descriveva, più o meno, come una vecchia bacucca, zitella acida, bigotta e goffa. Eppure dentro di sé, nel suo immaginario, si rappresentava come una donna, certo agée, ma ancora estremamente sensuale, di ampie vedute e con una effervescenza ancora giovane e vivace. La signora reprimeva fino all’inverosimile la sua più profonda natura, e così, quello che ne usciva, era solo l’immagine di rimbecillita, decrepita e bizzoca. Era come se vivesse due vite: quella quotidiana e reale, tristissima, e l’altra di sogno, appassionante e, in fondo, anche possibile!

Ebbene, qualche giorno fa ho conosciuto una signora, che non è #vorreiesserelaltrame, almeno penso, la quale, in uno di quegli incomprensibili slanci di confidenze improvvise e imbarazzanti che a volte capitano, ha sfogato la sua amarezza di essere esattamente come la lettrice di cui sopra… Dopo un primo momento di perplessità, si è fatto largo, prepotente e incontrollabile, il mio animo consigliere: con un tremendo sforzo di memoria, senza però darlo a vedere come se avessi la riposta lì pronta e fluida, sono riuscita a darle su per giù, seppur non richiesto, il consiglio che avevo dato alla lettrice e che all’epoca avevo trovato davvero efficace.

«Mi fai pensare a una sorta di King Kong: un enorme, peloso e spaventoso gorilla, capace però di una dolcezza infinita per la sua amata, bellissima e bionda Ann. Tu sei sia King Kong, ciò che appari agli altri, sia Ann, quella che senti di essere. Prova a toglierti un po’ di peli e di brutalità e sii solo Ann!

Pensaci: sono gli altri che ti vedono vecchia bacucca, zitella acida, bigotta e goffa o sei tu, piuttosto, che fai di tutto per presentarti come tale? Inizia a pensare voglio essere solo Ann, e le sbarre della gabbia le spezzerai da sola!»

Mi stavo sentendo così fiera del mio consiglio che quando, al punto esclamativo, l’ho vista alzarsi e andar via, semplicemente con un fugace cenno del capo, sono rimasta inebetita e delusa. Ora mi chiedo: non le è piaciuto ciò che le ho detto, oppure si è precipitata a metterlo in pratica? Non lo saprò mai, forse… ma la cosa migliore che potrò fare la prossima volta, sarà ricordare di starmi zitta!

Luciana Pennino

“Se alcuni fossero stati già creati, avrebbero impartito consigli a Dio per la creazione.” (Christian Friedrich Hebbel)