Sono scesi in piazza per manifestare con addosso un lenzuolo bianche, perché si ritengono “Invisibili”: stiamo parlando dei commercianti di Napoli, dei ristoratori, dei proprietari e gestori di bar e degli orafi. Motivo della protesta, organizzata da Confcommercio, i mancati aiuti da parte del Governo a sostegno delle loro attività. Diversi i manifesti esposti, che raccontano la crisi che il settore del commercio napoletano sta vivendo dall’inizio dell’epidemia da covid-19.

Lunedì 9 novembre i vertici regionali dell’associazione saranno ricevuti dall’assessore regionale alle Attività Produttive, Antonio Marchiello. Sarà aperto un Tavolo permanente di confronto per studiare delle misure da adottare nell’immediato e sostenere tutta la platea delle piccole e medie imprese di commercio, ristorazione, bar, turismo, intrattenimento pesantemente danneggiate dalle restrizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19. La Regione Campania aveva chiesto a Confcommercio di annullare la manifestazione di protesta, ma dagli imprenditori è giunto un deciso rifiuto.