Con il Grande Slam alla scoperta dei nuovi performer e interpreti
Martedi 31 marzo (ore 19) a Galleria Toledo, Teatro Stabile d’Innovazione, VIII edizione de il Grande Slam, il gioco delle Performing Arts promosso da Movimento Danza, già Ente di promozione nazionale diretto dalla coreografa Gabriella Stazio in collaborazione con Galleria Toledo.
Lo Slam è il gioco delle arti in cui giovani artisti emergenti si esibiscono in brevi performance e competono tra di loro valutati da una giuria. Un modo nuovo e coinvolgente di proporre l’arte e la cultura alle nuove generazioni con l’intenzione di ristrutturare in maniera inedita e rivoluzionaria il rapporto artista – pubblico.
Il Concorso rientra nelle azioni di scouting che Movimento Danza effettua da anni per contribuire al ricambio generazionale degli artisti e la promozione dei giovani talenti ed è inserito nell’ambito del progetto CUNAE – Nuove generazioni di artisti – Pratiche e processi per il ricambio generazionale 2015/2017.
Ai coreografi viene chiesto di presentare una performance inedita di danza, teatro danza o psychal theatre della durata massima di 2 minuti e mezzo. Nessun oggetto di scena può disturbare l’azione performativa che deve essere presentata da un unico artista.
I partecipanti sono divisi in due categorie: performer e interpreti. I primi possono presentare assoli auto composti ed inediti, i secondi appartenenti al repertorio della propria disciplina
La giuria finale che sceglie i vincitori è composta da artisti, critici, operatori, da alcuni elementi estratti a sorte tra il pubblico e da alcuni artisti junior.
A guidarla è un Master of Cerimony che è arbitro del gioco e mediatore tra il pubblico e l’artista.

La documentazione richiesta dovrà essere inviata entro e non oltre il 23 marzo 2015 (farà fede il timbro postale).
Per ulteriori informazioni www.movimentodanza.org