Alla Basilica dello Spirito Santo, da venerdì 5 a sabato 6 maggio, l’Associazione Culturale Medea Art presenta un weekend all’insegna della musica e della danza.

Pianista eccezionale, Kristina Lutsenko, nata nel 1991 in Russia, ha ultimato gli studi al Conservatorio G.B,Pergolesi di Fermo. Ha partecipato a diversi concorsi ottenendo numerosi primi premi e borse di studio. Dopo il suo primo recital pianistico, tenuto all’età di otto anni, Kristina Lutsenko si è esibita in Russia, Italia, Polonia e Ucraina. In Italia continua il suo perfezionamento con maestri di fama internazionale e si esibisce in numerosi concerti, tra cui il Concerto di Beneficenza presso la Quadreria del “Pio Monte della Misericordia”, un piano recital a Ravello Festival, un piano recital presso la Chiesa della Scuola Militare “Nunziatella”.

Venerdì 5 maggio, nella Basilica dello Spirito Santo, farà ascoltare al pubblico la “Sonata n.21 Op.53” di Beethoven, la “Sonata n.2- Op.22” di Schumann e la “Sonata-Fantasia n.2 Op.19” di Scriabin.

“Giochi D’Arte”, programmato in Basilica per sabato 6 maggio alle 21, è uno spettacolo di danza, nato da un’idea di con il desiderio di abitare i luoghi d’arte con la danza contemporanea. I dipinti e le sculture rivivono attraverso il movimento dei danzatori, coreografati da Susanna Sastro, creando quadri di grande suggestione all’interno della Basilica dello Spirito Santo. Luogo di assoluta bellezza nel cuore di Napoli. L’intento è quello di creare uno spazio innovativo capace di accogliere la danza in tutti i suoi aspetti, avvicinando e coinvolgendo il pubblico che parteciperà alla performance attivamente. In una città come Napoli, museo en plein air, con ventisei secoli di storia, stratificazioni culturali, paesaggi e incroci, palcoscenico giornaliero per un popolo, una lingua, una cultura, uno stile di vita univi al mondo, uno spazio come la Basilica dello Spirito Santo può diventare strumento di comunicazione e promozione del territorio. La danza e il pubblico, l’artista e lo spettatore dialogano sempre insieme, dunque, prima, durante e dopo l’atto dell’incontro, la rappresentazione. Quello che si instaura e si evolve, tra danza e pubblico, è dunque un momento unico e magico.

 Kristina Lutsenko piano recital – Venerdì 5 maggio ore 21:00

“Giochi D’Arte”, spettacolo di danza – Sabato 6 maggio ore 21

Basilica dello Spirito Santo

Via Toledo, 402, 
a 100 metri da Metropolitana linea 1 e 2, funicolare di Montesanto e Cumana.

Per informazioni e prenotazioni:
 www.basilicaspiritosanto.it  –  info@medeart.eu

Tel 08118531231 – cell. 3404778572 – 3451513951

La costruzione della basilica risale al XVI secolo per volontà delle congreghe dei Bianchi e dei Verdi, così chiamate a causa del colore dei loro abiti. Più avanti, invece, prese vita il vero e proprio Complesso dello Spirito Santo che comportò la distruzione delle strutture più antiche che comprendevano anche due conservatori che potessero accogliere le fanciulle”vergini” in pericolo per la vita sregolata delle proprie madri, prostitute, e l’altro per le figlie dei confratelli. La prima Chiesa non ebbe lunga vita, poichè il Vicere duca d’Alcalà la fece abbattere per costruire la strada dell’Incoronata e…  prolungarla fino all’attuale Largo dello Spirito Santo. Col denaro ricevuto per l’esproprio la confraternita acquistò un terreno e su quello fece erigere l’attuale Chiesa nel 1563 data in cui l’Arcivescovo Carafa
benedisse la prima pietra…

L’interno, solenne, monumentale, maestoso, spazi scanditi da imponenti colonne corinzie nella sobrietà monocroma degli stucchi, la cupola, la più elegante della città, è molto slanciata. Seguono dieci cappelle all’interno delle quali si potranno ammirare
dipinti di Fabrizio Santafede, Girolamo Imparato, il sepolcro dell’arcivescovo Cesare Riccardo di Michelangelo Naccherino del 1615, il
quale presenta tre pietre nere che sarebbero state usate per il martirio di alcuni Santi, donate al defunto da Urbano VIII…