Canaline e catene portacavi sono una soluzione ottimale per il cablaggio e la protezione dei cavi dai danni ambientali e per evitare il contatto accidentale con le persone. Vengono utilizzate soprattutto nelle officine, negli uffici e in posti di lavoro in interni, nei luoghi di passaggio con cavi esposti da mettere al sicuro. Che si parli di networking, illuminazione o prodotti generici, le canaline e le catene portacavi sono una risorsa. Le canaline mettono, inoltre, ordine visivo negli ambienti.

Le canaline: utilizzo, materiali, dove acquistarle

Le canaline e le catene portacavi permettono ai cavi di raggiungere un punto adeguato nel posto di lavoro, procurando un canale sicuro per il passaggio del cablaggio. La scelta da operare sugli articoli in commercio terrà conto del marchio, della lunghezza, larghezza e profondità, del materiale. Non solo: si considera il raggio minimo di curvatura, la tipologia di slot, lo standard ecc. Si può scegliere anche il colore, cosa che può rivelarsi utile a fini estetici.

Le canaline normalmente sono composte dal canale, da cui prendono il nome e attraverso cui si fanno passare i cavi, e da un coperchio apribile, che può essere a incastro o incernierato. Sono spesso realizzate in alluminio, acciaio zincato, acciaio inox o altri metalli. Ci sono anche articoli in materiali plastici, per esempio il PVC.

Le canaline elettriche possono essere anche acquistate online su portali specializzati come, ad esempio, RS Components, dove trovare prodotti di qualità a prezzi vantaggiosi. Sul sito è possibile scegliere tra una vasta selezione di articoli elettrici ed elettronici professionali e non, pensati per rispondere alle necessità di tutti gli utenti.

Organizzare il cablaggio con le canaline

Le canaline sono facili da usare. La loro conformazione facilita l’installazione e la manutenzione, della struttura ma anche dei cavi stessi. Quando si appronta il cablaggio del posto di lavoro, le canaline di sovente vengono fissate alle pareti o al pavimento tramite un sistema adesivo. Si fanno passare soltanto i cavi necessari, e si evitano così le dispersioni.

Le canaline possono essere usate in vari ambienti e trovano impiego non solo in uffici e officine ma pure in scuole e ospedali, come anche nelle case private. In definitiva, sono un prezioso alleato in tutti i contesti in cui vanno messi in sicurezza dei cavi esposti. Si può scegliere, poi, tra diverse tipologie. Le canaline battiscopa vanno a prendere il posto, appunto, dei battiscopa. Sono in legno o in altro materiale, e sono personalizzabili. I cavi corrono in particolari profilati, lungo cui si possono collocare interruttori e prese. Le canaline curve sono utili in posti non omogeni rispetto al design, si pensi alle case storiche.

I modelli calpestabili o per pavimenti sono in plastica o metallo. Sono in varie forme e sono concepiti per supportare anche pressioni consistenti. Possono resistere a vari agenti, come le sorgenti di calore: si adattano a dove verranno utilizzati, si pensi agli articoli resistenti alle sostanze acide. Le canaline industriali sono compatibili con le norme relative alla sicurezza sul lavoro e sono solitamente più grandi, per ospitare cavi più spessi; da mettere sul pavimento o al muro. In ultimo, le canaline passacavo per esterno necessitano naturalmente di possedere una certa resistenza e, difatti, sono spesso in materiale plastico. Si possono appoggiare a giunti speciali, permettendo, attraverso passerelle, la installazione in sospensione.