I Carabinieri delle Stazioni Forestale di Serino, Lacedonia e Volturara Irpina, con indagini finalizzate alla prevenzione e repressione di reati in materia di stupefacenti, hanno deferito in stato di libertà un 45enne ritenuto responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti.

L’attività eseguita a Serino ha permesso ai militari di rinvenire circa un quintale di canapa sativa, contenuta in vari sacchi e bidoni di plastica, sottoposta a sequestro insieme ad un box telonato, con all’interno un impianto di aspirazione e due lampade ai raggi uva utilizzate per l’accrescimento delle piantine e per l’essicazione delle stesse.

Dalle analisi effettuate su alcuni campioni di canapa sequestrata, è risultato un valore di THC superiore a quello consentito dalla normativa vigente.

Nel corso delle verifiche è altresì emerso che il 45enne non era un imprenditore agricolo e nonostante ciò nell’anno 2020 aveva impiantato una coltivazione di canapa sativa, pur non avendo i requisiti previsti dalla legge. Per il 45enne è quindi scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino ai sensi dell’articolo 73 del D.P.R. 309/90.

Il valore economico della merce posta sotto sequestro ammonta ad oltre 50mila euro.