Il Codacons Campania intende diffidare la Regione Campania, nella persona del presidente Vincenzo De Luca e intende agire come capofila, in una battaglia legale con tanto di risarcimento danni per la mancata riapertura delle scuole. In una nota si spiega che l’associazione dei consumatori ha in pectore di lanciare un vero e proprio appello ai singoli, ai genitori, alle associazioni e alle stesse scuole con il personale docente e non, per unirsi “nella diffida che sta preparando e che inoltrerà nei prossimi giorni al presidente della Regione Campania”.

Potrebbero scriversi pagine e pagine sulle ragioni che impongono la riapertura delle scuole ma al momento ne basterà una per tutte: siamo l’unica regione d’Europa a non mandare i nostri figli a scuola, quindi in presenza, dal mese di marzo 2020 – spiega Matteo Marchetti, vice segretario nazionale Codacons –. Alla luce soprattutto di quanto stabilito dal Dpcm del 03/12/2020 vogliamo lanciare un vero e proprio appello comunicando il nostro indirizzo mail a cui potersi rivolgere al fine di dar voce a quanti più soggetti che sono stati, a nostro avviso, anche danneggiati”.

L’associazione invita a scrivere all’indirizzo codacons.campania@gmail.com per partecipare, in primo luogo alla diffida, poi all’eventuale ricorso al Tar lì dove ce ne fosse bisogno, per azioni risarcitorie specifiche o collettive.