Un duro colpo è stato inferto, questa mattina, dalla Dia di Napoli al clan Montescuro, attivo nella zona di Sant’Erasmo. Negli anni il clan ha avuto ruoli diversi, soprattutto nei traffici di droga in un rione cuscinetto, tra le potenze dei Rinaldi e dei Mazzarella

Sono 23 in tutto le persone arrestate ritenute responsabili, a vario titolo, dei delitti di associazione per delinquere di stampo mafioso, con l’aggravante di essere l’associazione armata, nonché finalizzata ad acquisire e mantenere il controllo di attività economiche, mediante risorse finanziarie di provenienza delittuosa, estorsione, ricettazione e usura, con l’aggravante mafiosa. Le indagini coordinate dalla Dda di Napoli e condotte dalla locale Squadra Mobile, hanno consentito di documentare l’esistenza e l’operatività del sodalizio criminale Montescuro, che da Sant’Erasmo, gestiva con particolare influenza nella zona del porto cittadino, e di riscontrare numerosi episodi estorsivi.