Mentre Napoli rischia di sprofondare tra i rifiuti cittadini, commercianti e associazioni chiedono un intervento immediato e risolutivo al Sindaco Luigi De Magistris. Tra le voci della città che lamentano una situazione ormai al collasso c’è anche quella di Confcommercio che, attraverso il direttore generale Pasquale Russo, non nasconde una certa preoccupazione. “Le tonnellate di spazzatura per le strade di Napoli rappresentano un grave danno per l’immagine della città invasa da migliaia di turisti – commenta il direttore generale di Confcommercio Pasquale Russo –. Un colpo pesante anche per i commercianti che sono gravemente penalizzati da questa situazione nella City come nel centro storico, in periferia come in collina”.

 Napoli da tempo è ormai divenuta meta di molti turisti e, in vista delle prossime festività, in città si registra già il tutto esaurito da San Gregorio Armeno al Vomero. La situazione della gestione dei rifiuti, però, rischia di offrire alle migliaia di persone che trascorreranno qualche giorno a Napoli, un pessimo biglietto da visita. Da giorni in città c’è chi denuncia tappeti di sacchetti lungo le strade e mobili abbandonati sui marciapiedi, mai ritirati dagli addetti alla nettezza urbana. “Abbiamo fatto un grande sforzo in questo periodo per unire le nostre forze con sponsor privati e la collaborazione del Comune e delle Municipalità per rendere ancor più bella e attrattiva la città con installazioni di mostre luminose e impianti di illuminazione per il Natale (domani sarà presentato anche il progetto per i quartieri collinari Arenella e Vomero) e riteniamo improbabile – ha aggiunto Russoe grottesco pensare che siano queste installazioni ad essere “colpevoli” di impedire la raccolta e lo spazzamento delle strade che invece è assolutamente urgente affinché Napoli, i napoletani, i turisti e i commercianti possano vivere il Natale che merita una grande città come la nostra”.