Cinque giorni molto importanti per la Carpisa Yamamay Acquachiara, su questo non ci piove. Si fa per dire, viste le condizioni della piscina Scandone. “Per evitare che piova sul bordovasca, come è accaduto durante il derby di sabato scorso tra Canottieri Napoli e Posillipo, metteremo sul tetto dei teloni in attesa dei lavori, che sono imminenti”, assicura Giuseppe La Marca, direttore della piscina di viale Giochi del Mediterraneo.

Insomma, non dovranno portare l’ombrello in piscina i tifosi della Carpisa Yamamay Acquachiara. “Ma gli striscioni si, e tanti. Voglio una Scandone tutta biancazzurra per queste due importantissime partite”, esclama Paolo De Crescenzo.

Si comincia con il derby, che avrà a bordovasca un napoletano in più rispetto al previsto: l’arbitro internazionale Filippo Gomez. L’altro 50% della coppia arbitrale è marchigiano: si tratta di Marco Ercoli, uno dei migliori giovani fischietti in circolazione.

Quando Ercoli e Gomez daranno il fischio d’inizio al derby Acquachiara-Canottieri Napoli saranno le 20,45. Negozi già chiusi, il Napoli Calcio gioca domenica, non ci saranno alibi per chi in città ama la pallanuoto. Gli assenti avranno torto, anche perchè Paolo De Crescenzo è convinto che sarà un bel derby: “Ho visto una Canottieri Napoli in gran forma contro il Posillipo, dovremo mettercela tutta per aggiudicarci l’incontro”.

Se la Carpisa Yamamay ci riuscirà, sarà la quarta vittoria consecutiva contro i giallorossi: 10-8, 16-14, 13-8 i risultati dei tre precedenti derby di A1.

Il mister Paolo De Crescenzo tornerà ad avere a disposizione Amaurys Perez. Ancora out Andrea Scotti Galletta, che deve scontare la seconda delle due giornate di squalifica inflitte dopo la partita con la Sport Management.

Acquachiara-Canottieri Napoli per la quarta giornata di ritorno di A1

Mercoledì 11 febbraio: Acquachiara-Mornar Spalato, gara di andata della semifinale di Euro Cup

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati