Dal 3 al 20 ottobre 2019 all’Asilo Filangieri

“Sguardi Ostinati”

Rassegna di cinema d’autore

Dopo tredici edizioni la rassegna Sguardi Ostinati abbandona (ma solo temporaneamente) la periferia per incontrare il centro di Napoli e l’Asilo, e dare vita a sei date all’insegna del cinema d’autore duro e puro, come nella sua tradizione ostinata. Tsai Ming-liang, João César Monteiro, Sharunas Bartas, Wang Bing, Miguel Gomes, Hu Bo: autori pressoché invisibili nel circuito distributivo italiano ma che da decenni illuminano i festival di tutto il mondo con opere libere dalle costrizioni commerciali e preziose.

La rassegna, nata quindici anni fa sotto il segno di Serge Daney (Lo sguardo ostinato è il titolo del libro di culto del critico dei Cahiers du Cinéma) e che fa della militanza cinefila una questione di militanza politica (“Diseducare per resistere / Resistere per diseducare” è il suo motto), tornerà alla base all’inizio del 2020 per la seconda parte del suo programma: altri sei appuntamenti che si terranno nella consueta sede del Magic Vision di Casalnuovo.

Sguardi Ostinati, in collaborazione con l’Asilo, aderisce alla raccolta fondi promossa da eccedance per il film Gli ultimi giorni dell’umanità di Enrico Ghezzi e Malastradafilm: i contributi raccolti nelle sei serate – come al solito non vincolanti – andranno a sostenere la produzione del film.

Giovedì 17 ottobre ore 21
TABU
(id., Portogallo | Germania | Brasile | Francia | Spagna, 2012, v.o. sott. it., 118’) di Miguel Gomes

All’Asilo Filangieri di Napoli (vico Maffei 4 – S. Gregorio Armeno) i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.