Ci risiamo! A due settimane dalla clamorosa disfatta siciliana, il Napoli ritorna a rallentare il processo di crescita e fallisce la ghiotta occasione di raggiungere la Roma al secondo posto per una notte. Proprio sul più bello, gli azzurri rimettono in discussione l’immediato futuro e lanciano l’ennesimo grande segnale di instabilità e sfiducia, alle dirette avversarie per la Champions.
Il Toro di misura, meritatamente porta a casa i tre punti, galvanizzato anche dal clima di entusiasmo per l’impresa di Bilbao. Il Napoli fa poco, pochissimo nel primo tempo e con un Hamsik sempre più fuori forma, dà l’impressione di giocare in dieci. Incomprensibile la scelta del mister di sacrificare in panchina Gabbiadini, l’unico in grado nella ripresa, di creare due occasioni da gol e colpire un palo.
Il Toro è al 12esimo risultato utile consecutivo e la grinta della squadra, è tutta racchiusa nello sguardo fiero di capitan Glik, autore del gol vittoria di testa su calcio d’angolo. E anche qui è proprio il caso di dire, ci risiamo: Gravissima la disattenzione sul corner granata, da parte di Albiol e Koulibaly, che sbagliano completamente le marcature e regalano l’ennesima gioia al pubblico dell’Olimpico.
La prima domenica di marzo volta le spalle al Napoli e serve un conto salatissimo, con il secondo posto che stasera potrebbe allontanarsi nuovamente di 6 punti e la necessità di guardarsi con attenzione alle spalle da Lazio e Fiorentina, in grande crescita e rispettivamente a meno 2 e meno 3 dagli azzurri.
Male la direzione arbitrale, a cui il Napoli non deve appellarsi per cercare alibi, però c’è un secondo giallo ed espulsione netta per Quagliarella e un rigore dubbio non assegnato al Napoli nella ripresa.
Da domani, in vista dell’impegno di Coppa Italia in trasferta contro la Lazio, bisognerà ricompattare il gruppo e cercare di capire quali sono e se si può rimediare agli errori perennemente ripetuti dalla retroguardia azzurra e capire quanto si possa continuare ad utilizzare un massiccio turnover ad ogni match(vedi ieri, 8 uomini diversi rispetto a giovedi). Benitez, apparso molto nervoso ieri nel post gara(così come Andujar e soprattutto Higuain), avrà il compito di parlare alla squadra, calmare gli animi e cercare di ottenere il massimo in una settimana in cui gli azzurri saranno impegnati contro Lazio e Inter in pochi giorni.
TORINO-NAPOLI 1-0
TORINO

Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Peres, El Kaddouri, Gazzi, Farnerud, Darmian, Quagliarella, Martinez. All.Ventura
NAPOLI
Andujar, Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic, Gargano, David Lopez, Callejon, Hamsik, De Guzman, Higuain. All.Benitez
GOL: Glik 67′

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati