Non è possibile possedere un gatto. Nella migliore delle ipotesi si può essere con loro soci alla pari (Sir Harry Swanson)

Il “Felis catus” ha avuto una relazione molto lunga con gli umani. Gli antichi egizi potrebbero aver addomesticato i primi gatti già 4.000 anni fa. Molti roditori probabilmente attiravano felini selvatici nelle comunità umane. L’abilità dei gatti di ucciderli potrebbe aver prima guadagnato l’attenzione affettuosa degli umani. I primi egizi adoravano una dea gatto dal nome Bast. La divinità era l’antica dea egizia della protezione e dei gatti. Era la figlia guerriera e difensore di Ra, che la mandò a combattere il suo arcinemico Apep. Come protettrice, era vista come difensore del faraone, dopo Sekhet, la leonessa e, di conseguenza, dopo il dio principale, Ra.

L’amore degli antichi egizi per i gatti era tale che persino mummificavano i loro amati animali domestici per il loro viaggio nel mondo successivo, accompagnati da topi mummificati! Le culture di tutto il mondo adottarono in seguito i gatti come compagni.

Ed è in virtù di questa lunga relazione tra i piccoli felini e noi ed il fascino che li circonda che il 14 e 15 dicembre 2019,  presso il complesso sportivo Palaveliero di San Giorgio a Cremano si terrà l’Esposizione Internazionale Felina “Cristhmas Cats Festival”, organizzata dalla Sezione Campania dell’Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI), con il patrocinio morale del Comune di San Giorgio.

Un’esposizione felina è una vera e propria gara di bellezza in cui più di 200 gatti al giorno si sfideranno nel corso di un’ardua
selezione operata da un’illustre giuria internazionale i cui membri
provengono da Italia, Svezia e Repubblica Ceca.

Il pubblico avrà occasione di ammirare in mostra e nel corso dei giudizi tantissime razze, tra cui Persiani, Ragdoll, Sacri di Birmania,
British shorthair, Siamesi, Oriental shorthair, Seyshelloys, Norvegesi delle Foreste, Siberiani, Maine Coon,  Devon Rex, Shynx. In gara anche i
gatti di casa, nelle dedicate sezioni gatti a pelo lungo e gatti a pelo corto.

Alle ore 16.00 di ogni giornata, durante la spettacolare cerimonia del Best in Show, i giudici saranno chiamati ad eleggere il gatto più
bello tra quelli selezionati nel corso dei giudizi che si terranno nella prima parte della mattinata.

L’evento costituisce una bella occasione per fare cultura tra i ragazzi tanto che la Sezione Anfi Campania, in collaborazione con  molte scuole
della zona, ha indetto un concorso letterario per bambini e ragazzi fino a 13 anni a tema Gatto.  La premiazione del concorso si terrà domenica
15 dicembre 2019 al Palaveliero alle ore 15.00, subito prima del Best in Show.

Un evento da non perdere, insomma, condito dalla magica atmosfera natalizia che si farà sentire durante tutta la manifestazione, anche
grazie al mini mercatino di Natale allestito all’interno dei padiglioni espositivi, per offrire al pubblico anche l’occasione di fare qualche
acquisto speciale non soltanto a tema felino.

La mostra felina rimarrà aperta al pubblico dalle ore 10 alle ore 19 di
sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019.

Il costo del biglietto intero è di € 5,00, il ridotto (militari, accompagnatori disabili, ragazzi 13-15 anni, over 65) è di € 3,00. Bambini 0-12 anni, soci ANFI e disabili hanno diritto all’ingresso
gratuito.