Il Napoli si lascia alle spalle la vittoria contro la Sampdoria di sabato in campionato e si butta a capofitto nell’imminente esordio di Champions: l’avversario è subito di quelli belli tosti, al San Paolo arriva infatti la squadra detentrice della competizione, il Liverpool di Jurgen Klopp. I Reds sono partiti già alla grande in questa stagione e guidano a punteggio pieno la Premier League, i giornali britannici in questi giorni ne stanno esaltando le gesta tanto da considerarli e definirli senza ombra di dubbio i più forti del mondo attualmente. Certo è che la vittoria continentale ha conferito maggiore convenzione ad una squadra che sembra avere davvero pochi punti deboli ed anche quella vulnerabilità mostrata lontana da Anfield pare essere svanita; il gigante insormontabile van Dijk ed il fenomenale tridente Salah-Mane-Firmino sono lo spauracchio di tutte le avversarie.

Concentrato e convinto dei suoi Carlo Ancelotti il quale in conferenza ha ribadito che il suo Napoli non giocherà pensando a limitare gli inglesi bensì ad imporre la propria personalità, il proprio gioco con rispetto ma senza alcun timore reverenziale. Difficile riuscire ad intuire le scelte di Ancelotti, i dubbi riguardano principalmente l’assetto tattico, quello della retroguardia soprattutto, e quindi se come la scorsa stagione verrà utilizzato Maksimovic a destra quasi da formare una sorta di 3 centrali per arginare la forza dirompente degli avanti del Liverpool. Per il resto non dovrebbero esserci dubbi su Allan, che contro la Samp ha riposato, e su Mertens, il belga è in forma ed ha ritrovato il feeling con il gol, sarebbe azzardato rinunciare al suo estro. Ed allora con “Ciro” sicuro del posto se la giocano Lozano e Llorente (Milik carta da giocare in corso eventualmente); Elmas, straripante nel suo esordio al San Paolo sabato insidia un posto a Zielinski e Fabian Ruiz. Lorenzo Insigne pienamente ristabilito giostrerà largo a sinistra.

Non sarà decisiva ma di certo è importante partire bene, il Napoli ha le carte in regola per piegare i campioni d’Europa così come avvenne lo scorso anno. Il pubblico non farà mancare il suo appoggio, lo stadio sicuramente si rivelerà una bolgia pronta a stordire la corazzata del Liverpool, appuntamento alle 21:00, martedì, arbitrerà il tedesco Felix Brych.