Questa mattina per il centro commerciale multietnico “The New Maxhao”, è arrivato il decreto di sequestro, emesso dal gip di  Napoli. Il centro commerciale all’ingrosso, situato in via Emanuele Gianturco, secondo le indagini coordinate dalla quinta Sezione della Procura partenopea è abusivo. In particolare gli investigatori ipotizzano un illecito cambio di destinazione d’uso, da area urbanisticamente destinata ad attrezzature pubbliche a centro commerciale. Nel fascicolo, firmato dal procuratore Giovanni Melillo, il sequestro riguarda opere edilizie realizzate abusivamente e finalizzate all’illecito cambio di destinazione d’uso di un’area urbanisticamente destinata ad attrezzature pubbliche e invece adibita a centro commerciale, con conseguente stravolgimento dell’assetto del territorio preesistente e aggravio del carico urbanistico riferito alla “zona industriale” della città, individuata quale Sin (Sito di interesse nazionale) ” Napoli Orientale”, già profondamente segnata da fenomeni di dissesto ambientale.

All’interno dello spazio commerciale, sono attive 45 società, dedite al commercio all’ingrosso, ad attività di ristorazione e a servizi di pulizia e sicurezza. La Procura, preso atto che i locali sono nella disponibilità di persone estranee alle indagini, ha disposto che al sequestro venga data esecuzione, con effettiva chiusura dei locali e apposizione dei sigilli, decorso il termine di 40 giorni dalla notifica del provvedimento, per consentire ai commercianti di procedere alla rimozione dei beni di loro proprietà e non sottoposti a sequestro.