Si chiama «adaptive fashion», è la moda che si rivolge a persone con disagi, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna tutti ne parlano… e la seguono!  Si tratta di un fenomeno esploso di recente che ha acceso i riflettori sulle esigenze di chi si muove grazie a una sedia a rotelle o ad altri tipi di ausili, di chi ha protesi e di chi convive con malattie croniche ma che, non per questo, rinuncia  a sentirsi desiderabile e glamourous. A “Cenando sotto un Cielo Diverso“, l’evento la cui mission è plasmare un mondo inclusivo attraverso il cibo buono da mangiare e “funzionale” per la salute dell’organismo, con l’ausilio di campagne pubblicitarie, e – da quest’edizione – attraverso la moda; sfileranno, infatti, ragazzi con disagi che indosseranno degli abiti che non hanno nulla da invidiare a quelli delle passerelle parigine.
Alfonsina Longobardi, ideatrice della kermesse, e Ciro Langella, nutrizionista e creatore di “SANA FOOD”, la prima rete di aziende che producono cibi “funzionali” (ovvero cibi che contribuiscono al corretto funzionamento dell’organismo), hanno realizzato assieme alla manager Grazia Infranzo e alla stilista Rosita Coppola una linea originale ed esclusiva di kimono “made in Italy” brandizzati “GlarKimon” . Pezzi unici, indossabili sia dalle donne che dagli uomini, adatti a tutte le forme (da passerella e non). Essi saranno presentati in occasione dell’evento che si svolgerà nella serata di domani, domenica 1 dicembre, presso Villa Domi (ubicata in via Salita Scudillo, a Napoli). Visto che il mood di “Cenando Sotto un Cielo Diverso” è sin dalla sua prima edizione il “buon gusto”, la stilista emergente presenterà in tale occasione anche due capi da lavoro da lei disegnati appositamente per gli chef. Gli abiti in passerella saranno poi venduti durante la serata ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
L’appuntamento vedrà all’opera più di 80 cuochi presso le stanze di una delle più belle ville napoletane: un evento di beneficenza che sarà animato da chef stellati (hanno già dato conferma della loro presenza Ciro SicignanoDomenico StileGianluca D’Agostino), cuochi di accalorato livello, pasticcieri, maestri panificatori, pizzaioli, produttori locali, cantine vinicole, bar tender, aziende agroalimentari d’eccellenza… Sarà possibile passeggiare nelle sale della Villa godendo delle sue bellezze architettoniche ed assaporando le leccornie preparate dagli chef presso le varie postazioni allestite, tutti piatti studiati con un ingrediente principale di partenza: la gioia di donare a chi è meno fortunato di noi! Come di consuetudine, l’edizione invernale di “Cenando sotto un Cielo Diverso” prevede anche lo svolgimento di un galà di beneficenza che si terrà il 12 dicembre presso un’altra bellissima location, ubicata nel casertano, ovvero Tenuta San Domenico. In questa occasione, oltre a un parterre artistico d’eccezione che animerà la serata, saranno protagonisti ai fornelli: gli chef stellati Danilo Di VuoloGiuseppe AversaMichele de BlasioMichele De Leo e Raffaele Vitale; i maestri panificatori Domenico Fioretti e Filippo Cascone; e il pastry chef Marco Aliberti.
Due le mission di questa edizione dell’evento: raccogliere denaro necessario all’acquisto di giochi da donare durante il periodo natalizio ai bambini ospedalizzati presso il reparto di nefrologia pediatrica del Santobono Pausilipon (obiettivo ormai storico dell’edizione invernale di “Cenando sotto un Cielo Diverso”) e presso quello di cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale Monaldi, e il prosieguo della raccolta fondi per la costituzione di un laboratorio ludico didattico per persone affette da sindromi schizofreniche.
Testimonial della kermesse sono  Floriana Messina – ex concorrente del Grande Fratello, ed oggi presentatrice, influencer, e nominata dai tifosi napoletani madrina della loro squadra del cuore – e l’attore Francesco Albanese. Durante le due serate interverranno numerosi personaggi legati mondo della musica e dello spettacolo, come il cantautore Michele Selillo ed il modello e attore Nicola Coletta, che saranno egregiamente introdotti dalla presentatrice ufficiale della kermesse Ida Piccolo.