La notizia del ritrovamento di un microtelefonino nel reparto Milano del carcere partenopeo, è stata resa nota dall’Osapp. Questa volta il cellulare era nascosto nel telaio della porta del bagno di una cella di pernottamento, nel reparto Milano. “La scoperta della Polizia Penitenziaria – dice il segretario provinciale dell’Osapp di Napoli Luigi Castaldo coordinata dal comandante Diglio, dimostra che sta diventando sempre piu’ difficile nasconderli. Registriamo, quasi ogni giorno, nuovi stratagemmi per occultarli, persino sotto il pavimento. Grazie al provveditore della Campania Fullone, laddove il fenomeno era dilagante, sono state disposte di piu’ risorse umane e anche unita’ cinofile”.

Il cellulare era nascosto nel telaio della porta di un bagno.

 “Il plauso del sindacato – conclude – va agli agenti della Penitenziaria che ogni giorno con dedizione, spirito di sacrificio e professionalita’ affrontano criticita’ tenendo sotto controllo realta’ complesse come quella del Salvia”.