Allarme Ebola a Napoli, poi subito rientrato. Questa mattina all’ospedale Cotugno è arrivato un bambino nigeriano di tre anni, che presentava i sintomi dell’ebola. Ma si è scoperto che si tratta di un caso di malaria. Il piccolo era stato ricoverato giorni fa all’ospedale Santobono di Napoli, per una febbre alta che non diminuiva. I medici, per precauzione, hanno deciso di trasferirlo al Cotugno, struttura specializzata nelle malattie infettive.
Ora il bambino sarà sottoposto a tutti i trattamenti e le cure necessarie per debellare il virus. I medici invitano alla calma e alla prudenza per non scatenare il panico.
Assunta Lutricuso