Il Coronavirus non ferma i corrieri della droga. Così i carabinieri di Caserta hanno sequestrato 23 chili tra hashish e marijuana nell’area industriale della città, nascoste all’interno di un impianto di stoccaggio merci.

La droga era confezionato in buste di cellophane sigillate e nascosto in cassettiere da ufficio metalliche provenienti dalla Spagna. In totale, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli hanno trovato 19 confezioni di marijuana per 17 chili di peso e 6 chili di hashish, suddivisi in 15 panetti. Il 16 Marzo scorso i Carabinieri avevano sequestrato 48 chili di marijuana, nascosti ancora in componenti di arredo per uffici. 

A proposito dell'autore

Post correlati