Un maxi sequestro di gasolio è avvenuto nella giornata odierna da parte della guardia di finanza lungo l’autostrada A1, nei pressi dell’area di servizio di San Nicola la Strada, comune di oltre 22mila abitanti in provincia di Caserta. I finanzieri hanno fermato un autoarticolato contenente oltre 23 tonnellate di gasolio di contrabbando, subito posto sotto sequestro.

Gli autisti, due, a bordo del mezzo sono stati denunciati per sottrazione al pagamento dell’accisa del prodotto trasportato. Il blitz dei finanzieri della Compagnia di Caserta è scattato nei pressi della stazione di servizio, quando l’autoarticolato, con targa polacca, è stato fermato e controllato: gli autisti hanno esibito i documenti di trasporto, da cui emergeva come il carico non fosse gasolio, ma olio lubrificante di provenienza austriaca, acquistato da un’impresa con sede in Bulgaria e diretto a un’ulteriore impresa con sede sull’isola di Cipro.

Le fiamme gialle hanno effettuato sul posto le prove termo-densimetriche che hanno permesso di accertare come, in realtà, si trattasse di gasolio, ovviamente di contrabbando. È così scattato il sequestro del mezzo e del carico, per un valore di oltre 300mila euro