Un ingente quantitativo di sigarette di contrabbando scoperto e sequestrato dalla guardia di finanza di Caserta. Mezza tonnellata in tutto di ‘bionde’, pari a circa 25mila pacchetti, destinata ad essere immessa nel mercato illegale della provincia di Napoli. Il controllo è avvenuto lungo l’autostrada A1, nel Comune di San Nicola La Strada, dove i militari hanno fermato un furgone, risultato poi noleggiato, a bordo del quale è stato identificato un 36enne pregiudicato di Napoli. I finanzieri si sono fatti aprire il portellone e nel vano di carico hanno rinvenuto numerosi colli, contenenti stufe e termosifoni, con indicazioni del prodotto in lingua polacca. Al loro interno i militari hanno trovato le stecche di sigarette di marca ‘Regina’ e ‘Marlboro Gold’, per un totale di 480 chili. Sono state identificate 3 persone responsabili della custodia della merce illegale: una 58enne italiana nata nella provincia di Fermo, luogo da cui proveniva il furgone, un 49enne ucraino e una 46enne russa, tutti arrestati. Il valore delle sigarette sequestrate avrebbe fruttato ai malviventi un incasso di 700mila euro.